31 dicembre 2007

Come togliere il ghiaccio da un lago ghiacciato

Tirare sassi in uno stagno ghiacciato non significa sghiacciarlo...

De Mauro - sghiacciare:
"sghiac|cià|re
v.tr. e intr.
1 v.tr. CO portare ciò che è ghiacciato a una temperatura normale; disgelare, sgelare: il caldo ha sghiacciato l’acqua
2 v.tr. TS aer., liberare un aeromobile dal ghiaccio formatosi sulle parti esterne e sui motori
3 v.intr. (essere o avere) BU sghiacciarsi"

30 dicembre 2007

Io non sono un blogger

In una parte di blogosfera si discute sulla propria storia di blogger

 

Come sei diventato un Blogger? Stavo riflettendo l'altro giorno di come sono diventato Blogger entrando cosi in questo mondo chiamato blogosfera, e sarei curioso di saperlo anche di altri blogger che seguo spesso come DesMM, Peppe, Napolux, Mick, Giovy, Shor, Giandomenico, Alberto, Flashmotus, Kijio, Nicopi, Undolog, Nico , YouON, Zumpappà, Splesh e di chi vorrà condividere la sua esperienza da blogger.

Come sei diventato Blogger? « JuliusDesign

Ho scoperto il blog JuliusDesign partendo dal blog di Maurizio Pellizzone

Riflettendo sulla mia esperienza di blogger di lettore di blog altrui, mi sono detto che è ancora lunga la strada per definire me stesso un "blogger".

E allora?

Boh!!!

100_3273

26 dicembre 2007

Post-natale



Via kang gg

Blogged with Flock

Zotero: motore di ricerca di nuova generazione.

Zotero [zoh-TAIR-oh] is a free, easy-to-use Firefox extension to help you collect, manage, and cite your research sources. It lives right where you do your work — in the web browser itself.
Zotero: The Next-Generation Research Tool


Ho scritto una specie di recensione su Zotero sul mio livejournal.




Blogged with Flock

Paesaggio in viola

http://morguefile.com/archive/?display=191072

Blogged with Flock

Eakins

Free Stock Photos/Wallpaper/Backgrounds: Eakins: Max Schmitt in a Single Scull

Blogged with Flock

Cosa potrebbe succedere se...

Swarovski museum

Blogged with Flock

Lezione di vita

noPain23

Free and uneasy: Jeffrey Deskovic sul NYT

Sotto forma di presentazione, la storia di Jeffrey Deskovic, scarcerato dopo 16 anni di prigione per non aver commesso il fatto.
Via PresentationZen.

Blogged with Flock

25 dicembre 2007

Popfly è vivo...

Allora popfly è ancora vivo...

Lo staff mi ha scritto una mail...

Io ne ho approfittato per una prova di mashup

 

Elle



Splendida foto di Elle

Blogged with Flock

A Natale (3)

Spinoza mi aspetta alla fine delle feste. Insieme alla Quarta Liceo.

Spinoza pubblicò, anonimo, il Tractatus theologico-politicus nel 1670.

Cito testualmente dalla mitica Garzantina:

"La tesi dell'opera è che in uno stato non tirannico ognuno ha il diritto di pensare come vuole e di esprimere liberamente il proprio pensiero, senza che l'autorità politica s'immischi nelle questioni che riguardano solo la coscienza dei singoli".

 

A poi.

A natale (2)

 Viridiana di Bunuel vinse il Festival di Cannes nel 1961.

Film indicato per il Natale?

Assolutamente no.

Per questo è PERFETTO da gustare.

 

A poi

nATALE!!!




Via Graca Vargas

Blogged with Flock

23 dicembre 2007

A natale si può dare... (1)

Lo so, mi sono perso qualcosa a proposito del mondo della rete.
Il mio Google Reader Watcher mi informa che ho 69607 articoli da leggere.
Sciura Pina non la leggo più da decenni e la memoria mi tradisce...
Ho aperto questo blog da un anno o due?
Poi la mia seconda figlia ha coniato un'espressione apocalittica...
Ha definito la tavola del pre-pranzo una tavolata controversa.
Così mi sono ricordato dell'espressione di un mio allievo: il natale approssimativo...

Blogged with Flock

22 dicembre 2007

Pimpmynews

Segnalo pimpmynews, servizio dedito all'aggregazione di fonti informative.

pimpmynews

La cosa interessante è che le notizie si possono ascoltare...

Technorati Tag: ,,,

Omaggio al Natale

Che ve lo dico a fare?

Il Natale è da molti anni una festa essenzialmente consumistica. Il consumo di beni è diventato anche consumo di sentimenti ed emozioni tutti esattamente uguali: a natale "si è più buoni" perché tutti si è più buoni, ci si trova in famiglia perché tutti si trovano in famiglia (natale con i tuoi...)

Il desiderio di autenticità si trasforma in comportamenti stereotipati ed omologati di consumo...

Quindi l'unico omaggio che mi viene da fare al natale è questo video


Music Box Dancer - Holdman Christmas Display 2007 from Richard Holdman on Vimeo.

Altra prova

Dock

Non si sono altro che prove da superare, e sentieri da battere...

 

prova

Forest Flowers


ecco l’erba come immagine comune in windows vista, per una prova

18 dicembre 2007

Il Tempo che passerà

Scopri come sarai da vecchio/a...

Da face of the future via psicocafé.

Neve

Non è esattamente come la ricordavo ma è esattamente neve.
O meglio: è stata la neve.
Non come quella che per mesi era rimasta al centro del paese, che pareva di essere in uno di quei paesini sperduti del nord europa filtrati da documentari televisivi più o meno passabili...




via maystone1

Blogged with Flock

16 dicembre 2007

Delirium Demens

Sono come oserei dire quasi a secco di idee e anche a secco di soldi e a secco anche per un sacco di altra roba che non sto qui a ripetere in lungo e in largo.

Però quello che ho non mi basta e non mi basterebbe nemmeno quello che non ho, perché la misura per un uomo del mio calibro non è mai colma.

Quindi ritorno all'oscuro oggetto del desiderio o che dir si voglia, a seconda dell'interlocutore, ritorno all'oscuro e definitivamente smarrito senso della mia propria appartenenza.


 

09 dicembre 2007

Moschea



Via ati_gratisis

Blogged with Flock

Tanti piccoli blogger...



Via th3g

Grazie ad Alberto di Alblog scopro che blogger ha ristretto la possibilità di lasciare mail e sito quando si commento.
Politica protezionista?
Politica a perdere, dico io...
Da ragionare: talmente claustrofobico è questo blog che nemmeno m'ero accorto della cosa...






Blogged with Flock

07 dicembre 2007

5 modi per diventare più intelligenti

Come diventare più intelligenti?

Questo articolo su pickthebrain suggerisce 5 modalità per stimolare la propria intelligenza:

  1. Guardare poca televisione;
  2. Fare esercizio fisico;
  3. Leggere libri stimolanti;
  4. Dormire quanto basta;
  5. Fermarsi a riflettere e a meditare.

LE NUOVE FRONTIERE

Finalmente sperimento word office 2007.

Allora è vero che ha la funzione integrata per pubblicare i posts…

Il lavoro con gli adolescenti a scuola assorbe tutte le mie energie: mentali, fisiche, spirituali, finanziarie…

Sono sotto scacco, usurato, usurante e sempre più cattivo, e pignolo…

02 dicembre 2007

Untitled

Questa è una foto di MissyV110

Personalmente adoro il cioccolato e tutto ciò che circonda l'idea del cioccolato.


Blogged with Flock

L'alba



Questa foto è tra le "interestingness" di Flickr e ne ho fatto un post partendo da flock.

Blogged with Flock

Sbucato dal nulla

where did he come from?

Blogged with Flock

01 dicembre 2007

Text to speech (tu scrivi, lui parla...)

  • Inserisci il testo nello spazio bianco
  • Scegli la lingua
  • Clicca su "Say it"

 

17 novembre 2007

Io sono il lupo

Ho imparato che nei momenti difficili non bisogna dimentarsi di una cosa:

i lupi siamo noi.



http://www.flickr.com/photos/naughtygurlamber/

Blogged with Flock

'notte

Blogged with Flock

'sera

Blogged with Flock

How are you?

Incandescence

Blogged with Flock

Origini


Sono immensamente grato al brodo primordiale ...

RGB

Blogged with Flock

Scoprire

Un piacere che viene da lontano...

sunset

Blogged with Flock

Sogno 2.0

La giornata è appena iniziata...



living the dream

Blogged with Flock

11 novembre 2007

Autoritratto

Nel dipingermi, non sono mai neutrale.

Sempre troppo sproporzionato...



(flowers)

Blogged with Flock

31 ottobre 2007

web2.0 e scuola

Che ve lo dico a fare?
Ho due passioni: l'insegnamento e la rete. A volte cerco di metterle insieme. A volte no.
Una delle volte in cui ho provato a mettere insieme le cose è stato l'altro lunedì, che sarebbe il 29 ottobre. Con una Quinta.
Argomento: Fichte.
Reperire informazioni su Fichte.
Ho dato due link da visitare.
Ho detto di riassumere e di schematizzare.
Schematizzare come? Attraverso il PC.
"Ecomesifaprof - iolofacciosucartapoiloscannerizzoelomandoviamail...-
E allora ho fatto vedere come si usa Bubbl.us
E ho fatto scoprire delicious.
"Prof, cos'è: una cosa sconcia?"
E abbiamo cercato di lavorarci sopra.
Allora uno dei ragazzi in fondo mi ha chiesto una cosa: "Lei che è un esperto, può dirmi come mai non mi funziona questa gif animata sul pc e invece sul cellulare sì?"


PS: alla fine, ho consigliato a tutti di visitare il sito di Maestro Alberto...

27 ottobre 2007

Dove stai andando?

Dove stai andando?
Cosa c'è all'orizzonte?
Come sarà il futuro?
E il presente?

(Questa foto è di Lymf)

The road less traveled

Blogged with Flock

21 ottobre 2007

Ancora imparo 2

Nel pieno del flusso creativo, mi astengo da qualsiasi commento.

E' il tempo del vuoto, non il tempo del pieno.

Horsetails

Blogged with Flock

I caffè dal bacio in bocca

coffee-face-kiss


Dedicato al caffè, che mi manca parecchio...


Via Styleandart

19 ottobre 2007

Avatar

Mei Sheng 10.16.2007

Guardo il mondo

e il mondo guarda me

e tutto sembra perfetto

ed incredibilmente incivile...


Blogged with Flock

14 ottobre 2007

Flock e Fazio

...perché l'idea di Fazio sarebbe quella espressa qui. Ed è un'idea che condivido, quella della confusione. Anche se in queste ore si parla di grandiosa affluenza alle urne...

Per la cronaca: questo post è stato scritto attraverso Flock che mi piace sempre di più...

A Hole in the Wall


Blogged with Flock

Nuove dimensioni


Sono pronto a nuove esperienze?
Sempre?
Dovunque?

Il PD sarà la nostra nuova casa?
Il nuovo carcere?
Una via impraticabile?

E tutto questo a cosa ci riporta?
Al fatto che sono confuso.
Ma questo  l'ha già detto Fazio.

Blogged with Flock

11 ottobre 2007

Il giorno di oggi 1

Che ve lo dico a fare?

Giornata decisamente tonica e rinfrescante:

a) mattina presto: dose giornaliera di tragedie-omicidi-risse nel bar dove prendo il primo caffé;

b) coda mostruosa di pensionanti all'ASL. Io dovevo farmi controllare il braccio post tine test per visita medica. Loro? Non so...Comunque sono stati gentili. Mi hanno lascito passare. Ho fatto un appello: devo solo farmi controllare il braccio poi devo scappare a lavorare. Tutti in coro: preeego... Uno mi ha pure detto: vai, vai a lavorare se no chi ce le paga le pensioni?

c) corsa devastante per prendere il treno (non un treno qualunque: IL treno);

c) in aula a fare lezione di comunicazione agli alberghieri;

d) in treno ad affogare nelle lettura di I Simpson e la filosofia prestatomi da un allievo

e) ritorno a casa, a piedi;

e) in posta a pagare bollettini vari. Senza coda.

f) in biblio multimediale, a sistemare un pò di cose scolastiche e non solo.

Ora che mi sono detto tutto, posso ri-tornare a casa.

Che ve lo dico a fare?

La felicità è nel fondo...


A po.

10 ottobre 2007

Felicità 2.0

E allora mi sono ritrovato a pensare, a riflettere su cosa è la vera felicità? E
sono arrivato ad una conclusione mia, personale. Io non sarò mai felice come
quando vedo una persona a me cara sorridere, come quando faccio sorridere
qualcuno, come quando ricevo un grazie sincero…

La citazione del post di Stefano Frambi mi spinge a rispondere e a riflettere.

Allora: le domande sono, in realtà, due

1)Cos'è la felicità?

2)Io, di persona personalmente, quando sono felice?

Alla prima domanda non vorrei rispondere. Non qui. Non ora.

Alla seconda domanda vorrei rispondere. Quindi rispondo e dico che io sono felice in tanti piccoli gustosi momenti:
a) tipo ieri sera che mia figlia (quella più piccola) mi imitava,
b) tipo sempre ieri sera che le altre due mie figlie mi dicevano che le facevo ridere mentre ero intento a tentare di farle addormentare,
c) tipo ieri sera che scherzavo con mia moglie sul capire se era giusto imboscarsi la cioccolata e poi mangiarla di nascosto,
d) tipo questa mattina che un mio allievo ha portato in classe un libro di Lao Tzu, il Tao Te Ching e me lo ha prestato,
e) tipo l'altro giorno che mi sono deciso ad appiccicare sulla sidebar vari pulsanti ed etichette.
Per il pulsante dei feed Rss desidero ringraziare pubblicamente webfruits, altro mio faro nella notte della misteriosa blogosfera che a giorni alterni mi ingoia e a giorni sempre alterni mi risputa.

Ricerca casuale

Che ve lo dico a fare?

Erano le quattro e trenta quando mi sono imbattuto in questa recensione di Timeline ad opera di Valerio Evangelisti. Erano le quattro e trenta e mi sbellicavo dalle risate...Devo leggere qualcosa di Evangelisti...
In ogni caso sulla homepage di Carmilla ho adocchiato una recensione di Giuseppe Genna su un quasi romanzo di una certa babsi jones. Ho cercato e trovato il suo blog. Ho scoperto che da un tot di tempo in rete. Mica una qualsiasi.
Tutto in maniera casuale.
Io che mi pensavo che fosse tutto più ortogonale, rispettoso di angoli e prospettive e piste di ricerca già battute.
Invece è tutto un accumularsi di scoperte. Mie. Assolutamente personali.

A poi.

Siamo tutti uomini e donne...

Che ve lo dico a fare?


Esistono conversazioni che aprono mondi.


Schegge di saggezza, perle di puro sapere, onde cristalline dall’oceano della conoscenza…


In sostanza, in maniera provvisoria e saltuaria, sto affrontando uno studio sociale di una certa importanza: la radiografia di una trasmissione intesa come cartina di tornasole del nostro tempo.


Ecco alcuni estratti della ricerca



Frank, cubano, 21 anni. Concorrente.


La tronista dice: "Sei troppo giovane per me. .."E lui: “Allora non es un problema de estetica…”.


E lei:



Quando sei entrato non sei uno di quelli che mi è entrato subito nell’occhio.


Il sublime finale, proposto da un altro concorrente:



“C’è una bellissima frase di Pirandello che dice che ci sono uomini, ominicchi, mezzi uomini e quaquaraqua. Oggi io sono un uomo” si alza e se ne va, perché la tronista ha detto che non è il suo tipo…"


PS: ma non era Sciascia?


(TO BE CONTINUED...)

08 ottobre 2007

flock

Sto provando per la prima volta Flock, un browser "ultra punto zero"...

Blogged with Flock

07 ottobre 2007

Umanità punto zero

Che ve lo dico a fare?


Ero immerso nella preparazione della verifica su Kant per una quinta quando sono stato colpito dalla voglia irrefrenabile di trovare "The Golden Man", un racconto di Dick da cui è stato tratto "Next", film in uscita in Italia il 12 ottobre 23 novembre 2007. Cercando "The Golden Man", ho trovato invece "Le presenze invisibile, vol.3", una raccolta di racconti di Dick che avevo già letto tempo fa. Ho preso il libro e di tutti i racconti presenti ho riletto "Umano è". Il racconta parla di uno scienziato cinico, spietato, tutto centrato sulla carriera e completamente indifferente rispetto alle esigenze emotive della moglie. Lo scienziato in questione parte per una missione su un pianeta alieno e torna completamente trasformato. Ci sono dei dubbi sulla reale identità dello scienziato (forse un’entità aliena si è impossessata di lui?) ma alla moglie le cose stanno bene così.


Queste le parole con cui Dick, nel 1976, parla del suo racconto, scritto nel 1953:



"Per me, questo racconto definisce le mie iniziali conclusioni su ciò che è umano. Sostanzialmente, non ho cambiato punto di vista da quando l’ho scritto, negli anni Cinquanta. Non si tratta dell’aspetto esteriore, o del pianeta di nascita. Si tratta di vedere quanto uno sia dolce. Secondo me, è la qualità della dolcezza a distinguerci da pietra e legno e metallo, e sarà sempre il nostro tratto distintivo, qualunque forma prendiamo, ovunque andiamo, qualunque cosa possiamo diventare. Per me, "Umano è" è il mio credo. Spero possa essere anche il vostro."



Penso a qualcosa di simile ogni volta che sento parlare di tragedie o di omicidi o di vite spezzate o semplicemente di scortesia o di cafoneria o di indifferenza: non sono queste cose che ci contraddistinguono come esseri umani...

06 ottobre 2007

Sano e robusto...

Che ve lo dico a fare?


E’ venuto il giorno di fare rifare la visita per il certificato di sana e robusta costituzione.


E’ importante essere in forma. La scuola succhia energie fisiche e mentali. Se non si è in forma...



100_2694



A poi.

02 ottobre 2007

NET NEUTRALITY A SCUOLA

...e venne il giorno in cui parlai di net neutrality a scuola...
Si stava discutendo su Bacone e sul rapporto tra SAPERE e POTERE. Uno degli allievi parlò del potere dell'informazione, di come puoi manipolare le menti se controlli i media... Certo, Bacone non parlava di controllo dell'informazione ma del controllo sulla natura in effetti però quello che dice il vostro compagno è corretto, soprattutto per nostro mondo...avete mai sentito parlare della net neutrality?
...e venne il giorno in cui uno degli allievi ne aveva sentito parlare...

29 settembre 2007

Dialoghi 1

Questoblog (maxsimo.blogspot.com, ndr): "Ciao amministratore o gestore o maxilprof o maxsimo o cometichiami..."



Maxilprof: "Ciao questoblog come mai non ti ricordi mai il mio nome?"


Q: "Perché tu ti ricordi il mio? "


M: "Certo: l’ho creato io per te..."


Q: "Appunto!!!"


M: "Appunto cosa? Che cosa mi stanno a significare i tre punti esclamativi? Ti stai arrabbiando?"


Q: "No è solo che...vorrei darmi un nome da solo e non avere quello che mi hai dato tu..."


M: "Scusa ma perché? Questoblog non ti piace?"


Q: "No!"


M: "E Maxsimo?"


Q: "Nemmeno"


M: "E allora?"


Q: "Vorrei chiamarmi John Smith..."


M: "Ah, capisco...Ora devo andare, si è fatto tardi..."


Q: "Come capisci? Ehi, che stai facendo? Ti disconnetti? Perché? Perché non ti piace il nom..."

25 settembre 2007

Ancora Imparo

Dal mio ultimo post è passata una settimana...
Ero sempre sul punto di scrivere, ma il richiamo all'etica del lavoro (bello questo articolo su lifehack) mi ha impedito di farlo.
E' solo un modo elegante per giustificare me stesso...
Sono ricominciate le lezioni e la preparazione delle lezioni e la conoscenza delle nuovi classi e dei nuovi colleghi...
Questa settimana però ho letto i blog di Mcc, di Roberto Dadda, di Catepol e della Sciura Pina...
Abbozzi di conversazioni interessanti, che mi arricchiscono e mi fanno pensare...

18 settembre 2007

Grillo, la politica, l'indulto, le tragedie.

Quando una tragedia personale diventa "cosa pubblica".





Maxilprof aka maxilprof

Vorrei ricordare a questoblog che ogni blog è lo specchio di chi lo gestisce.


Io non sono il signorponza nè mcc nè maestroalberto.


Ho la mia identità (confusa) e le mie idee (poche).


Resto e sono maxilprof, NON maxsimo.


Maxsimo è al limite il titolo di Questoblog.


Questoblog, però, rifiuta addirittura il suo titolo originale e originario.


Siamo Sono già in mano alla tecnologia che può disporre di me come meglio crede.


Questo blog aka maestroalberto

Vorrei essere maestroalberto.


Decisamente duepuntozero, aggiornato, accativante, preciso, solido, comprensibile...


Perché Maxsimo o maxilprof o chi per esso continua a lasciarmi senza identità?

Questoblog aka MCC

Mi piacerebbe essere come MCC.


Un sito limpido, chiaro, onesto, duepuntozero al punto giusto, interattivo e comprensibile, pieno di risorse, con un layout pulito e ordinato...

16 settembre 2007

QuestoBlog aka cosièsevipare

Vorrei essere come il cosièsevipare
Un blog chiaro, pulito, preciso, divertente, sagace, con i suoi 50 commenti per post, solido, dal layout accattivante, vincitore di premi, saggio, duepuntozero quanto basta, pulito (l’ho già detto pulito? ci tengo alla pulizia...)

13 settembre 2007

Scuola 2.0: una chimera?

Leggendo questo post di Antonio Fini sono andato alla fonte e ho letto il post di Downes.


E ci sono, con rispetto parlando, rimasto secco.


Da quando mi sono timidamente affacciato al mondo del web2.0 (segnalo qui http://www.2puntozeropertutti.it/ ) o del web in generale, o, per dirla alla Maistriello, da quando ho cominciato ad abitare la rete, ho sempre pensato di poter un giorno applicare la logica del web2.0 nelle mie classi. Ho sempre pensato di non esserci ancora riuscito a causa dei miei limiti personali - come blogger, come insegnante, come persona, come etc etc etc. Ora mi appare questa visione compatta e fondata epistemologicamente di una èlite di insegnanti centrata sugli strumenti tecnologici (web2.0) che nulla hanno a che fare con la logica su cui si fonda l’elearning2.0. Anzi. Tutta questa chincaglieria tecnologica non fa che rafforzare la rigidità e l’immobilismo dell’istituzione scolastica. Dice Downes nel post citato da Fini:



What I have called ’e-learning 2.0’ is absolutely not about using Web
2.0 in the schools - it is not about preserving existing structures and
existing authority. It is about deschooling, not reschooling, and it is
about putting the capacity to learn into the hands of indivduals,
wherever they may be, not locking them in a room and blocking their
internet access.


Se mi facessi convincere da questa descrizione, dovrei semplicemente dimenticare i miei buoni propositi e andare avanti con per la mia strada: lezione-discussione-interrogazione (orale o scritta) -valutazione. I livelli minimi sono raggiunti? Sì. Gli allievi-utenti hanno un grado di ignoranza minore rispetto all’inizio dell’anno? Sì. Bene: allora il mio compito è finito. D’altra parte cosa si può pretendere di più da un precario in una scuola precaria?


Però...


Antonio Fini conclude il suo post con una domanda:



Nessuna speranza, quindi? Non si può proprio riformare la scuola? L’apprendimento centrato sul discente è veramente incompatibile con l’istituzione?


Secondo me, la questione della riforma della scuola è molto complessa e non può essere ridotta all’utilizzo delle nuove tecnologie o addirittura all’introduzione di una mentalità 2.0.


Però...


Uno spazio di manovra esiste. Ed è in questo spazio che si muovono le esperienze di insegnanti e formatori che si occupano di educazione. Sto pensando ad Alberto Pian.


Sto pensando a Mario Agati che ho conosciuto circa cinque minuti fa leggendo il post di Antonio. Sto pensando, naturalmente, a maestroalberto.


In questo spazio di manovra forse non si riesce a riformare la scuola. Forse però si comincia a dialogare in maniera differente con i nostri allievi-utenti. I quali, è bene non dimenticarlo, in un modo o nell’altro sono i "nativi digitali" i quali:


* utilizzano macchine tecnologiche estremamente complesse;


*condividono pezzi di vita (a volte la vita intera) utilizzando la rete ( msn domina, a quanto pare...).


La domanda ora è: lo spazio di manovra degli insegnanti 2.0 coincide con lo spazio in cui si muovono già i nostri allievi-utenti?


Riusciremo mai a miscelare l’apprendimento formale all’interno della scuola con l’apprendimento informale all’esterno della scuola?


11 settembre 2007

Net Neutrality 1

Ancora un video (in inglese) per parlare di Net Neutrality.
Gli attori sono persone divenute celebri attraverso internet





Net Neutrality

Ridendo e scherzando sono diventato un esploratore digitale grazie ad un invito di MCC su Facebook.


Una prima scoperta che ho fatto, grazie a questo post sempre di MCC, è la net neutrality.


Cos’è la net neutrality? E’ il principio secondo cui l’accesso alla rete dovrebbe essere libero grazie alla "neutralità" degli internet provider.


Ecco un video esplicativo. L’audio è in inglese ma ancora grazie a MCC si può leggere comodamente la traduzione in italiano.





08 settembre 2007

Insurrezione

Nonostante i miei tentativi di farla finita, il blog (Questo Blog) ha ormai una sua vita propria e non ne vuole sapere di sparire.


Avrei voluto semplicemente mettere un post alla Pauletto


"Mi ritiro dalla blogosfera..."".


E invece ecco che questo blog se ne esce con i suoi deliri relativi alla sopravvivenza della specie-blog (mai sentita!!!) e dei suoi diritti a vivere nel mondo virtuale come tutti gli altri blog sparsi per il mondo.


Così sono ancora più depresso di quanto già non fossi.


E poi è pure morto Gigi Sabani.

M_N_F

MNF = ME NE FOTTO


Ecco cosa ho detto al gestore di questo blog.


Me ne fotto


Voleva chiuderlo, sapete?


Questo maxsimo o maxilprof o come si chiama...


E allora io ho detto NO! NON CI STO!


ME NE FOTTO


E l’ho gridato forte e chiaro!!!


Non mi interessa se sei demoralizzato o se non vedi risultati o se la tua vita si sta sfaldando.


Io non me ne vado.


Non sparisco.


E non riuscirai a cancellarmi.


Questo Blog

25 agosto 2007

Shrek 3 reloaded

Dicevo di aver visto Shrek 3.



A me è piaciuto. Molto.


Ho cercato qualche reazione in rete.

Critica impietosa .



Flat and pointless, "Shrek the Third" is a sequel made for the worst reason, merely to keep a mega franchise in the public eye and to position it for TV and Broadway spinoffs.
ROTTEN TOMATOES: Shrek the Third (2007) Movie Review


Commento molto positivo


The many references to movies and pop-culture are still fast and furious (one film NOT referenced) including a very odd mix of “It’s Alive” and “Porkys”… trust me, it’s damn funny. This is a smart, sweet story with fantastic animation and a few moments of sheer comic brilliance. All the while it delivers a positive message for children about being yourself no matter what others think, even if it is a bit clichéd.
Review: Shrek 3


shrek3-review-01

22 agosto 2007

Shrek 3: anteprima

Ed ecco che sono andato in questo cinema di Bordighera a vedere l’anteprima di Shrek 3.



Visualizzazione ingrandita della mappa

Il film? Molto bello, divertente e dissacrante.


Si scherza sulle principesse, sui cattivi, sull’essere re, sull’essere padre, sull’essere adolescenti e sfigati.


Due sono i significati "seri" del film:


:-D l’importanza dell’essere se stessi al di là dei condizionamenti sociali;


:-D l’importanza della parola e della riflessione nel risolvere i conflitti.


Il cinema era colmo di bambini, adolescenti e adulti.


Un carnaio.


Una sola domanda: perché alla fine dei film si fa un applauso?




Google Maps


Marchi web2.0 e frammenti sparsi

Due frammenti di conoscenza...


ubiquitous computing




Don’t let yourself procrastinate. Having a strong work ethic means having the phrase “do it now” as a constant hum in the background. Time for leisure is fine, but if you are trying to work make sure the only thing you are doing is work. Don’t let yourself procrastinate when you still have an unfinished to-do list
How to Build a Reliable Work Ethic - lifehack.org

(via Google)


...e un video con 5000 marchi web2.0...



17 agosto 2007

Scrittori si nasce 1

These days people write books after they’re famous, not before.
scottberkun.com » Blog Archive » How to write a book - the short honest truth



A proposito di Linus e del mio commento di ieri o di ieri l’altro...


Dovrei preoccuparmi di fare bene il mio lavoro (o il mio non-lavoro) invece di pensare di scrivere libri...

16 agosto 2007

Fantascienza

Che ve lo dico a fare?


Sono cresciuto con Asteroids, con Space Invaders e con l’odio verso Packman.


Per questo mi piace la fantascienza?


A poi.



     

15 agosto 2007

Scrittori si nasce...



Cito testualmente da Il blog di Linus
La seconda cosa è una risposta a Roberta, che poi è anche il motivo per cui scrivo poco quest'estate.
Il libro lo sto scrivendo davvero, anzi l'ho finito proprio in questi giorni. Uscirà prima di Natale ed è il mio primo romanzo. E' una storia carina, un po' romantica ma credo anche divertente. Buon appetito.



Se anche Linus ha scritto un libro, allora devo darmi davvero da fare...









Powered by ScribeFire.

14 agosto 2007

Nuova fotocamera.

100_5832


Per questa foto mi sono giocato la mia kodak easyshare z730, ormai abbondantemente fuori commercio.

13 agosto 2007

Lavoro, lavoro...

Tanto per la cronaca: il 28 luglio il lavoro mi è arrivato.
Liceo Tecnologico + Professionale Turistico + Alberghiero.

Powered by ScribeFire.

RUM (Ridicolo Uomo Multicolore)

Oggi ho superato me stesso: verso la spiaggia ho indossato esattamente 9 colori.


Eccone un breve elenco:



  1. cappellino: blu;

  2. polo: rosa;

  3. costume: verde con bordi neri;

  4. marsupio: nero;

  5. zainetto: azzurro;

  6. borsa nella mano destra, quella dei giochi da spiaggia: rossa;

  7. borsa nella mano sinistra, quella dei braccioli sgonfiati: grigia con due strisce rosse;

  8. scarpe, quelle che ho usato per la maturità: marrone.

Non vi dico a cosa assomigliavo.

12 agosto 2007

Il segreto della vita

Animazione in flash per scoprire uno dei segreti della vita: se siete in fondo ad un pozzo e hanno deciso di seppellirvi, usata la merda che vi buttano addosso per uscire dal pozzo.


Tutta da gustare.


L’animazione, intendo.


100_5175


11 agosto 2007

Punti di vista


Rose is a rose is a rose is a rose


Gertrude Stein


100_5167


Le cose sono come sono. In fondo, questa è un’ovvietà.


Eppure non mi abbandona più da anni l’idea che davvero le cose possono essere solo come noi le vediamo.


Una rosa può essere una rosa, ma anche molto di più.

10 agosto 2007

Film


Movie-A-Minute: Bram Stoker's Dracula


Ecco un bel(?) sito che condensa i film in uno scambio di battute.





Powered by ScribeFire.

09 agosto 2007

Cosa scrivere

Ecco il segreto: parlare di qualcosa che non mi appartiene, che non mi identifica.

Parlare di finanza o di informatica o di crimini efferati compiuti da gente senza scrupoli.

Avere un’aria ombrosa ma al tempo stesso mondana.

Voler apparire ma in maniera defilata, misteriosa.

Lanciare messaggi enigmatici, come se avessi scoperto il segreto della vita e fossi pronto a rivelarlo ma non a tutti.

Essere e non essere, apparire e mostrarsi, nascondere e rendere palese.


elucefu

07 agosto 2007

Rassegna stampa 31_7_2007

Innanzitutto, è morto Bergman


Ferdinando Camon: le parole liberano, credono i giornali. La vera esperienza dolorosa però è adesso.


Sto cercando di dire che i valori che contano sono due: la giustizia e il futuro dei bambini.


Dove stavano i genitori?


I genitori della bambina rapita in Portogallo sono sotto inchiesta

Paolo Bruosorio

I genitori hanno venduto tutto per far diventare un campione del tennis il loro figlio di 5 anni. Il bambino si chiama Jam


Ore 7.30:Cleopatra 2525. Su Italia 1.

Oroscopo su Canale 5

Scorpione: non volete attendere troppo ma l’impazienza non vi aiuta a concludere produttivamente.

Piero Ostellino e gli autovelox che non funzionano. Dice che i Comuni usano il controllo della strada solo per fare cassa.

Quasi il 50% degli incidenti stradali succede in città. Gli autovelox però sono concentrati sulle autostrade.


Giornalista: "In che tipo di paese stiamo vivendo?"


Lo stato è un parassita che succhia soldi e poi si giustifica con le stragi del sabato sera...


La giornalista di Rai24, all’interno di un servizio su Previti, dice : " Previti candidato a x anni di carcere..."


Rula Jebral


Afghanistan e bombardamenti sui civili. Il segretario della Nato dice che i bombardamenti non funzionano. Ridurrano la dimensione delle bombe.


Sugli ostaggi: i talebani continueranno ad uccidere per essere riconosciuta.


Nonostante due guerre, Al Quaida si è rafforzata.


Domanda ad Obama: " E’ giusto trattare con i dittatori? "


La moglie di Obama guadagna più di lui.


Putin ha una mano dura in politica estera. Utilizza il petrolio come arma strategica. Ora Putin sembra un dittatore. Fra cinque mesi ci saranno le elezioni in Russia.


Nigeria e bambini cavia.


Epidemia di meningite giusto per sperimentare il farmaco.


In Nigeria i giudici hanno le parrucche bianche.


Ferrero parla di risarcimento sociale (su LA7)


Come è possibile raggiungere un accordo senza che una delle due ali della sinistra faccia marcia indietro.

29 luglio 2007

WLW2 su worpress è questo....

Max il Prof
http://maxilprof.wordpress.com/2007/07/29/windows-live-writer-2/
Max il Prof

...vince Post2Blog...

No: non lo batte...

Ho provato ad inserire immagini direttamente su wlw2 per postarle su questo blog ospitato da Blogger.

Ma non ha funzionato. Continua a darmi lo stesso errore di wlw1

Infatti per Blogger dovrei inserire il collegamento ftp con un posto virtuale in grado di ospitare le mie immagini.

Non ho voglia di farlo, visto che Post2Blog lo fa già in automatico.

Usa Imageshack.

Però per Wordpress, visto che la funzionalità funziona, penso userò WLW2.

Giusto per la grafica.

27 luglio 2007

Lavoro

scuola loc: Via Amilcare Ponchielli, 16, 10024 Moncalieri TO - Google Maps

scuola loc: Via Amilcare Ponchielli, 16, 10024 Moncalieri TO - Google Maps

(via iGoogle)




Tanto per ricordare a me stesso che domani devo andare a questo indirizzo per vedere se mi arriva una cattedra annuale...

12 luglio 2007

Newsvine - Code Of Honor



L’altro giorno ho aggiunto un articolo che mi interessava su Newswine.


Così sono uscito da una specie di limbo, dicono loro attraverso una mail:





Hello maxilprof,

Your recent contributions have earned you your way out of the Greenhouse, our area for new users. From this point on, as a trusted member of this community, you’ll be able to include links in comments, contact other Newsvine users directly, as well as have all of your contributions appear throughout The Vine. Please exercise these privileges wisely and have fun, by contributing positively to our community and by abiding by the Newsvine Code of Honor.

http://www.newsvine.com/_cms/info/codeofhonor

Best Regards,

Newsvine Team


Così sono andato a leggermi il loro codice d’onore.


Il punto due mi è parso interessante:






Before you write, seed, or comment, ask yourself if your contribution increases the strength and virtue of the community.


Il che starebbe a significare che prima di scrivere qualcosa uno dovrebbe pensare se è un bene per la comunità a cui ci si rivolge oppure no.


Il che è esattamente ciò che NON faccio io.



11 luglio 2007

Velleità progettuali

Se io dovessi per caso ottenere una supplenza fotocopia dovrei prepararmi in codesto modo:


Contenuti


1) Tecniche della Comunicazione: rivedere il programma;


2) Filosofia: rivedere il programma; con aggiunta di storia dell’arte;


3) Psicologia: rivedere il programma.


Metodo


Il web2.0 e la scuola: strumenti didattici e metodi di valutazione



Poi ho il seminario all’università.


L’educazione come metafora. Di cosa?


Sistemare tutti i miei servizi web 2.0 è la priorità.
Per definizione.

And(r)ate e Tornate.

Gita ad Andrate, domenica scorsa, con famiglia intera e amico del cuore con famiglia intera annessa.


100_4826


La mia figlia di mezzo ha preso l’abitudine di fare foto a dismisura con la macchina digitale. Così ha contagiato pure la mia ultima figlia. La quale mi ha immortalato in questo bellissimo -come si potrebbe chiamare... - piano americano senza testa.



Da notare la splendida tenuta da gita del blogger-medio. Oddio mi sono chiamato blogger da solo...


Tornando ad Andrate, gli elementi qualificanti del posto sono:


1) una vasta porzione di territorio adibita a parco giochi per bambini, con annesso campetto da calcio - perché non ho comprato un pallone di cuoio così da sfogare le mie insane sanissime voglie di infanzia in una splendida sfida uno-contro-uno-a-tutto-campo con il mio amico di infanzia?


2) una discreta porzione di territorio adibita a zona grigliate-mangiate-bevete-prendete il sole a dismisura. Uso grigliate come verbo alle terza persona plurale (indicativo o imperativo?) e non come sostantivo plurale.


3) l’aria;


4) l’omino autoctono con il carretto per preparare le crepes con la farina gialla (quella della polenta, per intenderci):



"Sono buonissme, tutto naturale, vede? Se tornate dopo ve le posso fare perché adesso mia moglie è andata a fare una commissione..."


5) La chiesetta nel centro del paese


100_4842


6) Il panorama


100_4817


Il panorama - l’intero Canavese, per intenderci - sarebbe la parte di foto dietro il tetto...

Astinenze 1

Goosh... non mi par vero, eppure mi manca la commissione.
La mia commissione.
I rituali del mattino, gli sguardi, la confidenza che stempera il clima burocratico-amministrativo, i candidati, il pensiero del dopo...



100_4852